Articoli
SCRIVI UN ARTICOLO
Condividi anche tu i racconti di ciò che succede nel tuo oratorio.
Scrivi un articolo e invialo
all’indirizzo redazione@upee.it allegando possibilmente una fotografia in formato jpg.
Labirinti
Itinerario estivo per preado
di redazione Upee

Una proposta specifica si rivolge alla fascia dei preadolescenti: chi sono? I ragazzi del dopo Cresima, quelli che vivono una fase di passaggio, fatta di scelte, di curiosità, di tentativi, di cambiamenti. Cosa fare per loro? Le vacanze sono un tempo buono per qualche giorno a stretto contatto con una fascia d’età molto ricettiva e sensibile all’adulto come persona che gli sta accanto. Vi proponiamo di avvalervi di “Labirinti”, un itinerario estivo sull’amicizia e sulla fantasia.

Di cosa si tratta
Due amici, Manuel e Lia, hanno in comune la fantasia e una profonda solitudine. Di quella non sempre compresa dagli insegnanti o dagli educatori dell’oratorio e quasi mai ascoltata dai genitori. Sulla strada di casa, lei sui roller, lui sul suo inseparabile skate, non impiegano molto a fare amicizia. E, appena decidono di esplorare il bosco vicino alle loro abitazioni, si immergono in un’avventura incredibile. Ad ogni loro ingresso nel bosco, esso cambia sotto i loro occhi, rivelandosi ogni volta un labirinto in continua evoluzione, che possono modificare con la loro fantasia e che è abitato da strane creature.

In concreto
In libreria trovate due sussidi, con cui avventurarvi insieme a Manuel e Lia in fantastici labirinti, vivendo con loro gesta appassionanti e imparando un giorno dopo l’altro che grazie alla loro amicizia e ad una recuperata fiducia nel proprio valore, la realtà può essere trasformata in un mondo migliore… anche quella fuori dal labirinto. Gli Oratori delle Diocesi Lombarde propongono un’offerta personalizzabile a seconda delle esigenze, distinta  tra quella per ragazzi e quella per educatori, con indicazioni preziose di metodo.

Temi e obiettivi
Al centro ci sono la fantasia, un luogo in cui sognare e poter esprimere i propri talenti, e un’amicizia autentica, nata da comuni disagi e affinità. Questi i temi chiave. Un’opportunità per i preadolescenti per uscire dalla solitudine e dal proprio labirinto esistenziale, esprimendo liberamente desideri, sogni, bisogni e attitudini, riconoscere amicizie vere e proteggersi da ciò che non lo è. Un’opportunità per gli educatori di imparare a osservare più in profondità i ragazzi che educano, sperimentando proficue alleanze educative con famiglie e in segnanti, ai fini di un’educazione condivisa e integrata.

Il percorso di spiritualità con i «Santi della Porta Accanto»
Anche alla luce della mostra che ha girato l’Italia in occasione del Sinodo dei giovani, ogni giornata propone un tema che offre dei testimoni concreti e giovani di vita buona e cristiana: vite giovani che hanno saputo brillare e ancora oggi illuminanti, nonostante la loro breve esistenza. Al tema dell’amicizia sono associati Alberto Michelotti e Carlo Grisolia, focolarini. Al tema della fantasia/sogno il Beato Alberto Marvelli, ingegnere e politico, morto in un incidente e beatificato nel 2004. Filippo Gagliardi, nella sezione Famiglia, è un giovane dell’oratorio di Verbania, morto poco prima che nascesse suo figlio. Chiara Luce Badano, giovane focolarina morta di osteosarcoma e beatificata nel 2010, è la testimone dell’ascolto. Al tema del talento/valore è legata Carlotta Nobile, musicista. Il tema della perdita presenta Chiara Corbella Petrillo, giovane mamma. Per il tema della speranza testimone è Carlo Acutis, milanese quindicenne morto di leucemia e Servo di Dio.
Share Facebook
Share Twitter
© Upee - Ufficio Pastorale Età Evolutiva
Privacy Policy | Redazione | Upee@curia.bergamo.it | Credits