Agenda
Oratori in zona rossa
Tutti gli aggiornamenti

In occasione del passaggio della Lombardia in “fascia rossa" si vogliono ricordare alcune indicazioni tra le norme vigenti.

Le norme per la zona rossa, vietando gli spostamenti e limitando fortemente gli incontri con le chiusure oltre che delle scuole anche di diverse attività commerciali, di fatto hanno come “concessione” le celebrazioni in chiesa, con l’invito a una particolare attenzione soprattutto al numero dei posti, al distanziamento, alle indicazioni già date per la tutela.

 

Con “celebrazioni” si intende non solo la Messa, ma anche celebrazioni penitenziali o della parola o altri momenti di preghiera come la Via Crucis (che però può essere fatta solo in chiesa, stanziale, e non all’aperto), però con il criterio dell’essenzialità e della sobrietà.

 

In modo particolare, nella situazione attuale, entrando in zona rossa, non sono possibili incontri, preghiere, confessioni, Messe “di gruppo” o specifiche iniziative per bambini, ragazzi, adolescenti. Diverso è il caso della “Messa della comunità”, di orario, con una attenzione ai ragazzi che ci sono perché è la famiglia che vi partecipa (cioè non basta la giustificazione un generico invito “anche” ai genitori). Il principio delle norme è che non ci sia alcun tipo di convocazione o aggregazione di ragazzi, ancor più se a gruppi, visto il delicato momento che li vede in modo preoccupante coinvolti dal e nel contagio.

 

Perciò non è possibile svolgere alcuna attività che coinvolga bambini, ragazzi, adolescenti, giovani (catechesi, preghiera, animazione) neppure in chiesa. I ragazzi possono partecipare alle celebrazioni ordinarie con la famiglia. Sono da evitare momenti a gruppi. Anche per le società sportive si fermano gli allenamenti.

 

La libera frequentazione di spazi delloratorio (compreso bar, campi, cortili) è sospesa.

 

Le attività di animazione (finora permesse) sono sospese.

 

Per maggiori informazioni, visitare il sito della diocesi di Bergamo (clicca qui).

Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva