Articolo 02 febbraio 2021
Con il passo giusto
Formazione educatori adolescenti online
Un cammino formativo e di accompagnamento elaborato a partire da quanto ascoltato in questi primi mesi dell’anno pastorale: da sabato 13 febbraio, gli educatori saranno protagonisti di un nuovo percorso che li formerà per stare accanto agli adolescenti. “Con il passo giusto” è ancora una volta il titolo e il modus operandi della formazione proposta dall’Ufficio Pastorale per l’Età Evolutiva in collaborazione con i consultori diocesani. Un buon modo per star vicino agli oratori e per rispondere alle esigenze degli educatori in questo tempo così particolare. Il cammino formativo nasce a fronte di quanto raccolto nella fase di ascolto dei mesi precedenti con il desiderio di mettere le persone al centro dell’attenzione creando un momento prezioso di ascolto e discernimento. L’obiettivo degli incontri precedenti era quello di condividere uno sguardo sugli adolescenti e comprendere le reali esigenze degli educatori.
Ora è giunto il momento di raccogliere i frutti di quanto ascoltato. Settima prossima inizierà il ciclo di incontri formativi pensati per gli educatori degli adolescenti. Il percorso è suddiviso in quattro aree tematiche che vedono gli adolescenti in relazione con diverse dimensioni: identità, spiritualità, responsabilità e progettualità educativa. Si parte sabato 13 febbraio con il primo appuntamento in programma su Zoom. Durante questo incontro si affronterà il tema dell’identità e sarà diviso in due parti. Nella prima, il dottor Giordano Feltre, pedagogista e collaboratore UPEE, restituirà quanto raccolto durante la fase d’ascolto. Il report condiviso sarà un riassunto delle parole e dei pensieri degli educatori degli adolescenti, che, in questo tempo di pandemia e non solo, hanno operato e operano negli oratori della Diocesi. La seconda parte, invece, sarà affidata alla dottoressa Chiara Scardicchio, pedagogista e ricercatrice, e al professor Gian Mario Vitali, insegnante di religione in rappresentanza della categoria che più riesce a tenere i contatti con gli adolescenti grazie alla scuola. L’identità dell’adolescente sarà analizzata immergendola nel contesto della pandemia e l’approfondimento sarà guidato dalla domanda: “Come stanno e chi sono gli adolescenti oggi?”.
Dall’identità dell’adolescente si passerà alla sua spiritualità: un aspetto, oggi più che mai, delicato e sensibile. Dal processo d’ascolto, è emerso chiaramente come parlare di fede con gli adolescenti non sia facile. La tematica è particolarmente sentita dagli educatori che si mettono in gioco per rispondere al meglio ai bisogni di questo ambito. Il tema verrà affrontato dal dottor Davide Todeschini, psicologo, e da don Manuel Belli, teologo, nella data di mercoledì 24 febbraio sempre utilizzando Zoom.
A seguito dei primi due incontri, i partecipanti verranno coinvolti in dei focus group di approfondimento territoriale accompagnati e gestiti dagli operatori UPEE e dai Consultori Diocesani. Gli appuntamenti serviranno per capire come avvicinare efficacemente gli adolescenti ai temi della fede e della spiritualità mettendo in condivisione le buone prassi sperimentate dagli educatori.
La terza area tematica legata alla responsabilità verrà trattata durante i mesi di marzo e aprile, mentre il quarto tema, la progettualità educativa, sarà al centro della parte del percorso che accompagnerà gli educatori a settembre, inizio del nuovo anno pastorale.
Aiutare a crescere gli adolescenti significa dar loro l’opportunità di essere protagonisti attivi della comunità, a cominciare dalle esperienze di cura e carità presenti nel proprio territorio, anche e non solo in estate. Bisogna scovare ed esplorare nuove strade per permettere agli educatori di introdurre soluzioni efficaci. L’incertezza di questo tempo ha messo a dura prova tutti gli educatori, ma, allo stesso tempo, ha invogliato alla collaborazione che può diventare uno strumento prezioso anche per il futuro. Essere educatore è sempre stata una grande sfida e questo tempo sta ulteriormente concorrendo a mettere alla prova il ruolo, il mandato e l’operatività di chi sceglie di mettersi in gioco. Prendersi del tempo per formarsi è un gesto di cura sia nei confronti degli educatori stessi che nei confronti degli adolescenti che si hanno di fronte. Per iscriversi ai primi due appuntamenti formativi basta visitare il sito www.oratoribg.it e seguire le istruzioni presenti nella sezione dedicata. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria UPEE oppure inviare una mail a oratorieistituzioni@curia.bergamo.it.
 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva