Articolo
Giovani e vescovi
Un dialogo sinodale che porta frutto
“Un dialogo sinodale che porta frutto” è il senso del percorso che i Vescovi delle Diocesi della Lombardia vogliono iniziare il prossimo 6 novembre in Duomo a Milano.
 
Cinque saranno i “sentieri”, punto di partenza di un percorso più ampio in cui i Vescovi si propongono di mettersi in ascolto del vissuto dei giovani.
L’appuntamento di novembre si inserisce come intermedio tra le sollecitazioni della esortazione post-sinodale “Christus Vivit” di Papa Francesco, rivolto ai giovani e a tutto il popolo di Dio, e la Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona, riprogrammata per il 2023.
L’evento del 6 novembre, che vedrà la partecipazione di un gruppo rappresentativo di 200 giovani, è inizio di un percorso di riflessione, che si svilupperà all’interno delle singole Diocesi ma in stretta sinergia, per un rinnovamento della Pastorale Giovanile lombarda.
Sono stati proprio i Vescovi lombardi insieme a promuovere questa iniziativa, affidandone la realizzazione a Odielle (Oratori Diocesi Lombarde).
 
 
Il logo
Due realtà che si incontrano ed entrano in relazione: Giovani e Vescovi. Un segno distintivo che caratterizzerà il percorso di avvicinamento e risonanza dell’incontro del 6 novembre.
 
I colori, già immediatamente, permettono di riconoscere due delle sfumature principali di quest’iniziativa: il porpora viola (a richiamare l’abito talare dei Vescovi) e il verde (simbolo di speranza, futuro, crescita, per i giovani).
 
Dal loro dialogo nasce un fiore, con un pistillo costituito da cinque stami, riferiti ai “sentieri” di vita lungo i quali si svilupperà il dialogo.  
Un fiore che giungerà a maturazione con il frutto di una nuova Pastorale Giovanile.
 
 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva