Articolo 08 giugno 2021
Datevi al meglio della vita
Linee guida e idee per i campiscuola

Tra meno di due settimane sarà ufficialmente estate. La scuola sarà finita, partiranno i primissimi CRE e poi… poi sarà tempo anche dei campiscuola estivi. Passare l’estate in oratorio significa anche questo: vivere un’esperienza fuori da quei luoghi che si è abituati a frequentare e a sperimentare la condivisione, lo stare insieme e la collaborazione lontano da casa. Se l’estate scorsa organizzare un campo scuola era sconsigliato, quest’anno è possibile partire nel pieno rispetto delle regole. Le normative appena emanate riprendono le linee guida e la modulistica pensate per il Cre-Grest. E l’obiettivo rimane il vivere un’esperienza in totale sicurezza.

La distanza di sicurezza, la necessità di indossare sempre la mascherina, l’organizzazione delle attività in piccoli gruppi e la presenza di alcuni maggiorenni sono degli aspetti da rispettare nella realizzazione di entrambe le esperienze. Per realizzare un’iniziativa come quella del camposcuola estivo, però, sarà necessario avere un programma di massima in modo da informare i genitori sia delle attività previste che dei regolamenti messi in atto. Anche in questo caso in ragazzi dovranno essere divisi in gruppi stabili che saranno da mantenere per la suddivisione in stanze. Il pernottamento, infatti, sarà consentito con il mantenimento il più possibile della bolla e la disposizione dei letti a un metro l’uno dall’altro. Ogni giorno, a tutti i partecipanti verrà misurata la temperatura corporea per tenere sotto controllo la situazione del gruppo.

Oltre alle tante regole da rispettare, organizzare un camposcuola estivo significa coinvolgere gli adolescenti in un’esperienza residenziale che li sproni a conoscere meglio se stessi, gli altri e anche Dio. Costruire una proposta simile non è semplice e in aiuto di tutti gli oratori arriva la proposta “Sprint” pensata dagli Oratori delle Diocesi Lombarde. Sul sito dedicato ai campi estivi di ODL, è possibile scaricare il materiale per l’organizzazione di una proposta pensata per gli adolescenti. Il titolo “Sprint - Datevi al meglio della vita” è legato all’invito che Papa Francesco fa a tutti i giovani. Contenuta nella Christus Vivit, la frase assomiglia tanto a un’incitazione da tifoso e farà da sfondo a tutta la proposta di quest’anno per accompagnare gli adolescenti durante l’esperienza di campo estivo. L’obiettivo è quello di spronare i ragazzi a vivere la loro vita al massimo delle loro potenzialità, senza aver paura di essere se stessi e realizzandosi a pieno nella costruzione dei loro sogni e nella conquista della piena felicità.

In continuità con il Cre-Grest, la tematica del gioco viene declinata e approfondita attraverso otto discipline olimpiche. Tra gli sport scelti ci sono il nuoto sincronizzato che richiede estrema attenzione all’altro ed un’armonia di movimento tale da diventare un unico soggetto, la staffetta che sprona a passare il testimone per poter far proseguire la corsa e la pallavolo in cui è necessario il massimo impegno di ciascuno nel proprio ruolo per segnare il punto. Proseguendo troviamo il rugby con le sue regole magari non così conosciute, ma che vanno seguite puntualmente per ottenere la vittoria. Un altro gioco ripreso nella proposta è l’hand bike che ci insegna una straordinaria capacità di abitare il proprio limite e rispettare quello degli altri. Il tiro con l’arco, invece, ricorda l’importanza della concentrazione che si focalizza sul fare centro e ci spinge ad arrivare al cuore delle cose e della nostra vita. Anche il calcio, per noi lo sport più famoso, viene utilizzato all’interno del materiale, però in uno dei suoi momenti meno popolari ovvero il ritiro degli atleti. Ultima, ma non meno importante è la gara principale delle Olimpiadi: i cento metri. Con questa disciplina ci si focalizzerà su quella competitività così accesa, ma che non può prescindere dalla sincera stima nei confronti degli altri atleti.

Ogni disciplina olimpica proposta ha delle caratteristiche specifiche, un traguardo da raggiungere e un brano biblico abbinato per approfondire una precisa tematica legata all’argomento principale da affrontare durante il campo scuola estivo. Agli otto giochi si aggiungono altri due momenti: la cerimonia di apertura e le premiazioni che sono utili per aprire e chiudere l’esperienza residenziale. La suddivisione del materiale consente non solo di adattare lo schema in base alla proposta costruita ad hoc sui propri ragazzi, ma dà anche la possibilità di utilizzare anche solo un’attivazione per animare una serata nel proprio oratorio. Ora che le regole sono state emanate e sono a disposizione tantissime idee, non resta che preparare le valigie e partire.

 

Per avere maggiori info riguardo le linee guida clicca qui.

Per approndire la proposta "Sprint - Datevi al meglio della vita" clicca qui.

 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva