Articolo 02 marzo 2021
Messa della Gioia
Tutto il materiale online

Le cose non nascono mai per caso. Grazie alla nostra intelligenza, riusciamo sempre a ricostruire che molte cose, soprattutto quelle più belle e inaspettate, nascono da lontano”. La ‘Messa della Gioia’ nasce un po’ così, un po’ inaspettatamente come ricorda il Vescovo Francesco perché tutto parte con un desiderio: camminare con i giovani. Proprio da questa intuizione si muove il primo passo di un cammino che ha portato i giovani della nostra diocesi prima a Santiago de Compostela e poi a Roma con il Cammino della Luce. Tornati dalla Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, si inizia a pensare al prossimo pellegrinaggio e per il 2018 si intravede la meta della Terra Santa. Due anni prima, cominciano i preparativi di questa grande avventura e nulla viene lasciato al caso, tanto che si pensa a un cammino spirituale su misura per i giovani bergamaschi e tra le prime idee emerge anche quella di avere un canto dedicato. Da una semplice canzone nasce il progetto che porterà alla “Messa della Gioia”.

Grazie al lavoro di Valerio Baggio e Valerio ‘Lode’ Ciprì del gruppo Gen Rosso, quest’idea, forse un po’ bizzarra, viene portata avanti perché la si riconosce carica di opportunità. Innanzitutto, permette di cantare – nel vero senso della parola – la gioia ovvero una delle fondamenta della fede cristiana che Papa Francesco non smette mai di ricordare. In secondo luogo, potrebbe essere una strada per avvicinare maggiormente i giovani alla liturgia eucaristica nelle forme che la tradizione consegna, ma anche con l’audacia di farla incontrare con i linguaggi tipici del mondo giovanile.

Il tempo passa, il 2018 è alle porte, ma la meta cambia. Papa Francesco stravolge i piani della nostra diocesi e convoca tutti i giovani a Roma proprio nell’estate che precede il Sinodo dei Vescovi su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. La Messa della Gioia, pensata per il pellegrinaggio in Terra Santa, diventa comunque realtà grazie alla voce di trecento giovani in cammino verso la Città Eterna e quell’idea, forse un po’ bizzarra, si rileva proprio bella.

In attesa di rimetterci in viaggio con lo zaino in spalla, possiamo iniziare a scaldare la voce insieme anche se a distanza.

 

La Messa della Gioia è finalmente disponibile online grazie alla collaborazione con Edizioni Gen Rosso. Dalla scorsa domenica tutti i brani sono disponibili sui principali store digitali con il profilo Gen Rosso. Basta cercare “Messa della Gioia” su Spotify, iTunes o qualunque altra piattaforma per ascoltare canzoni cariche di ricordi, ma anche dal sapore di attesa di un pellegrinaggio che speriamo veda presto protagonisti i giovani bergamaschi. Sul sito www.oratoribg.com, invece, sono a disposizione tutte le partiture e le basi musicali in formato MP3 per cantare e imparare insieme ogni canzone della “Messa della Gioia”. La volontà, come sottolinea il nostro vescovo Francesco, è quella di “dare voce al fatto che ancora oggi i giovani considerano la liturgia, e specialmente l’Eucaristia, una componente fondamentale della loro vita religiosa. Di fronte a questo, noi adulti non possiamo non provare a sostenere il loro cammino spirituale, consegnando il frutto principale che può nascere dal cammino stesso: la gioia”. L’augurio a tutti quelli che la canteranno, è che possa accompagnare le liturgie eucaristiche al meglio nella speranza di tornare presto a camminare insieme verso nuove, e tanto attese, mete.

 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva