Articolo 13 luglio 2021
Il Cre è un vaccino per l'anima
Oratori Sforzatica

L’esperienza del Centro Ricreativo Estivo, quest’anno, è differente dalle precedenti edizioni: la necessità di rispettare le importantissime norme sanitarie ci ha costretto ad organizzare le attività dell’oratorio in un modo nuovo. I ragazzi sono stati suddivisi in quattro “bolle” per fasce d’età, a loro volta suddivise in gruppi meno numerosi. Le squadre non possono giocare l’una contro l’altra e ogni gruppo ha spazi e materiali dedicati, per diminuire il numero di contatti.

 

A prima impressione sembrerebbe un CRE infelice, ma, in realtà, si sta dimostrando più importante e bello delle edizioni precedenti. In un periodo di corsa ai vaccini per poter debellare al più presto il Covid, il CRE si sta dimostrando per i bambini un nuovo tipo di vaccino, un vaccino per l’anima. Dopo un anno e mezzo di clausura nelle proprie camere, i più piccoli hanno nuovamente la possibilità di incontrare persone in carne ed ossa, di fare incontri reali e non virtuali, di poter giocare all’aria aperta anziché davanti ad uno schermo. Come sempre, abbiamo cercato di mettere il gioco al centro delle attività di bambini e ragazzi con un nuovo modo di giocare insieme. La divisione in gruppi e i pochi contatti permettono la nascita di relazioni di qualità, e rendono possibili interazioni profonde tra coetanei e momenti di confronto tra pari, ottimi strumenti educativi per la crescita dell’individuo. Ogni gruppo è accompagnato da animatori che aiutano bambini e ragazzi a mettersi in gioco e organizzano i momenti della giornata. Il tutto è sorvegliato da preparatissimi coordinatori che fanno capo a Silvio e da Don Claudio che, come una guida esperta, accompagna tutti coloro che sono coinvolti dalle attività in oratorio.

Il CRE non è solo un momento di svago, ma soprattutto un percorso educativo offerto alla comunità. Al suo interno i più giovani hanno la possibilità di imparare attraverso le varie attività, non solo quelle di gioco. I laboratori permettono lo sviluppo della manualità e della creatività. Le uscite sul territorio consentono a bambini e ragazzi di esplorare le realtà territoriali di Dalmine e dintorni e di responsabilizzarli sul rispetto dell’ambiente. Grazie all’attività di volontariato presso la cooperativa Sogno, i ragazzi imparano l’importanza della cooperazione e del lavoro di gruppo e l’obiettivo finale di tutto il Cre è quello di trasmettere ai bambini e ai ragazzi il rispetto delle regole, degli ambienti e delle persone. I valori cristiani sono guida di tutte le proposte educative. Non a caso è la preghiera ad aprire e chiudere ogni nostra giornata per ricordarci sempre ciò che guida il nostro fare.

Anche se la mascherina nasconde gran parte del volto, gli occhi dei più piccoli mostrano la gioia di partecipare al Centro Ricreativo Estivo perché qui hanno la possibilità di sentirsi parte di un gruppo nel quale tutti i membri sono importanti allo stesso modo e nel quale ciascuno contribuisce alla felicità degli altri. Contemporaneamente, gli occhi dei più grandi sono colmi di orgoglio nel vederli crescere e imparare attraverso il gioco. Giocare insieme può essere davvero il punto di partenza verso tante nuove esperienze da affrontare. Basta crederci, provarci e mettercela tutta per dare questa opportunità a tutti i bambini e ragazzi della comunità.

 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva