Materiali
Adolescenti
4 momenti per gli ado
La lettera pastorale del vescovo Francesco ha messo in risalto la voce e la Parola di Dio. È una voce che invia, una voce che ci invita a cambiare il mondo in meglio anche nel nostro piccolo. Per aiutare gli adolescenti a prepararsi in vista del Natale, quest’anno abbiamo pensato di mettere in evidenza delle “buone voci” che portano notizie belle e desiderose di farci mettere in gioco.

Lo schema di ognuno dei quattro percorsi (confessioni, ritiro, veglia di Natale, campo scuola) è ispirato a quello della lettera pastorale:
  • Una storia da raccontare: parto da qui, da una notizia di cronaca bianca che mi possa far riflettere.
  • Una storia da scrivere: mi guardo dentro. Che impatto ha su di me la storia che ho appena ascoltato?
  • Una storia da vivere: mi metto in gioco. Sono chiamato a riboccarmi le mani, a FARE.
  • La missione dona vita a chi la compie: dopo tutto? Cosa resta? Mi metto in gioco tornando nella quotidianità con un impegno, una missione.
L’invito è quello di utilizzare questi percorsi come spunti da adattare e modificare in base alle esigenze dei vostri adolescenti in modo da far vivere loro un’esperienza su misura, ad hoc. Qui di seguito, una breve presentazione di quanto troverete nei file a fondo pagina.

CONFESSIONI IN PREPARAZIONE AL NATALE
Nel 1940 la Cattedrale di San Michele viene bombardata a Coventry, Inghilterra, durante la guerra. La chiesa è a pezzi, distrutta sotto l’attacco delle bombe, ma non viene lasciata lì com’è. Oggi appare ricostruita in un accostamento unico che unisce il vecchio al nuovo. Le immagini della ricostruzione guideranno passo dopo passo i momenti della confessione aiutando gli adolescenti a riflettere su sé stessi. Per vivere al meglio la confessione, è necessario partire da ciò che siamo e dalle parti di noi che sentiamo “bombardate”. Da lì siamo chiamati a ricostruirci, a consegnarci con fiducia e a prenderci un impegno concreto per continuare il cammino.

RITIRO
Ci si metterà in ascolto della una voce di un cantautore: Simone Cristicchi. Il tema sarà quello della spiritualità: c'è una parola buona per ognuno di noi. Ha senso fermarsi e prendersi del tempo per la nostra fede? Il ritiro di Avvento vuol essere un modo per nutrire la propria spiritualità, fermarsi e leggersi interiormente. È necessario fare lo sforzo di ascoltarsi e di ascoltare un Altro, disposti a cambiare, a convertirci.

VEGLIA DI NATALE
In attesa della Santa Messa di mezzanotte in cui si accoglie Dio che si fa uomo, la voce buona che guida la riflessione sarà quella di Padre Florenzo Rigoni, missionario sul confine tra Messico e Stati Uniti. La sua storia parla di accoglienza, missione e aiuto dei più deboli. Ripercorrendo la sua storia, ripercorreremo anche quella di una carovana di migranti che sognano un futuro migliore per loro stessi e per i loro figli. L’obiettivo della Veglia è far riflettere sui tanti modi in cui possiamo accogliere Dio.
Si consiglia di coinvolgere gli adolescenti già nel momento di preparazione della veglia qualche giorno prima.

CAMPO SCUOLA
La buona voce che ascoltiamo in questa occasione è quella di un sociologo: Mauro Magatti (professore all’Università Cattolica di Milano) che parla di Fridays for Future, un movimento ambientalista che sogna di rendere il vivere degli esseri umani più ecosostenibile. In un suo articolo su Avvenire ha analizzato questo fenomeno e ha messo in luce l’attivismo degli adolescenti e dei giovani che scendono in piazza. L’ecologia e la sostenibilità ambientale sono temi molto cari e vicini ai ragazzi che accompagniamo, magari il movimento coinvolge anche loro. Prendiamo del tempo disteso per comprendere come e cosa possiamo cambiare, anche con impegni ed esempi molto concreti.
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva