#Oratiracconto 07 gennaio 2022
Raggiungere anche chi è lontano
Oratori Bonate Sopra - Ghiaie
Esistono diversi modi di essere oratorio. Si può fare oratorio proponendo attività di animazione, organizzando un’esperienza di vita comune condividendo tempi e spazi oppure viaggiando per diverse città. Si può essere oratorio anche nella semplicità di passare una giornata sulla neve a Foppolo. Grazie alla collaborazione del comune e della cooperativa Alchimia, l’oratorio di Bonate Sopra e l’oratorio delle Ghiaie hanno proposto una gita per conoscere meglio gli adolescenti e i preadolescenti delle loro comunità.

La scelta della giornata sulla neve nasce principalmente dal desiderio di conoscere quanti più ragazzi possibile dando a tutti la possibilità di partecipare. “La gita sulla neve è stata un’occasione perfetta per incontrare gli adolescenti -racconta Beatrice Previtali, una delle educatrici dei due oratori-. Questa giornata diversa dal solito ci ha permesso di ampliare lo sguardo conoscendo dei nuovi ragazzi e agganciando anche chi finora è stato un po’ a guardare”. La gita è stata un modo per rimarcare come le porte degli oratori di Bonate Sopra e delle Ghiaie siano aperte. “Gli oratori ci sono”: un messaggio che, durante la giornata, è risuonato in modo chiaro, ma che trova riscontro anche nel cammino più ampio proposto agli adolescenti.

“Questa esperienza è stata inserita all’interno di un percorso che stiamo svolgendo ormai da qualche mese – spiega Elena Breviario, un’altra educatrice-. È stata un modo per imparare a conoscerci meglio e rafforzare i legami di amicizia che si stanno sviluppando tra di noi. Fa parte di quelle attività più ‘ludiche’ che ci sembra giusto far vivere ai ragazzi. In questo modo, alterniamo la riflessione al gioco e allo svago, elementi che riteniamo egualmente importanti per vivere a pieno e al meglio il percorso adolescenti. Per noi è fondamentale far divertire i ragazzi così da condividere dei momenti che uniscono ancora di più quel gruppo un po’ pazzo e sgangherato che si sta venendo a formare e che speriamo si rafforzi sempre di più”.

Grazie a questa giornata sulla neve, il percorso adolescenti degli oratori di Bonate Sopra e delle Ghiaie ha fatto una tappa importante. Da un lato, nuovi ragazzi hanno potuto conoscere il gruppo e condividere del tempo insieme. Dall’altro, anche gli educatori hanno potuto rafforzare il legame con gli adolescenti nell’informalità come ricorda Beatrice: “È stata una giornata semplice, ma che ci ha dato la possibilità di conoscerci meglio. Ognuno nell’informalità ha espresso al meglio ciò che è”.

Anche una giornata sulla neve può regalare qualcosa in più del semplice svago. Può essere una nuova spinta, un incoraggiamento a non fermarsi nell’abitudine e ad andare sempre oltre ciò che si conosce. “Ci portiamo a casa il risultato -conclude Caroline de Gaetano-. Un’attività riuscita a pieno con nuovi ragazzi da coinvolgere. Speriamo che il tempo passato insieme, li sproni a tornare per condividere altri momenti del percorso”. Si può essere oratorio anche così: giocando in trasferta non solo in senso fisico, ma anche in senso relazionale. Gli oratori di Bonate Sopra e delle Ghiaie, insieme al comune e alla cooperativa Alchimia, ne sono un esempio, un gioco di squadra ben riuscito.
 
 
Unisciti anche tu!
Iscriviti alla newsletter per scoprire per primo le ultime storie e i nostri eventi
Ufficio pastorale età evolutiva